Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di Danyteacher
  • Blog di Danyteacher
  • : Descrivo spesso rimedi naturali per risolvere piccoli problemi, mi interesso anche di economia, diritto e scienze della finanza.Offro informazioni relative alla scuola, alle lingue straniere, la letteratura italiana e straniera e notizie su i grandi scrittori. Mi occupo anche di viaggi e film
  • Contatti
22 aprile 2012 7 22 /04 /aprile /2012 14:15

Le patate patata-1.jpgsono presenti sul mercato in tantissime varietà e, ognuna con caratteristiche diverse. Troviamo le patate dette "novelle" che hanno la buccia tenera e cuociono prima delle altre qualità ed inoltre si conservano meno tempo. Le patate "vecchie" rappresentano invece quelle che hanno subito un immagazzinaggio più o meno lungo. Questa qualità è adatta per minestre, per insalate, per gnocchi e frittelle.

Si possono distinguere a seconda della polpa:

- la patata gialla che hanno la buccia liscia e di forma regolare e con pasta morbida. Sono adatta per cotture in forno

- la patata bianca particolarmente adatta per insalate e impasti

Le patate si possono:

1) lessare. In questo caso si tratta di farle cuocere con la buccia per mantenere inalterato il loro sapore oltre che i valori nutrizionali. Si deve rimuovere prima di tutto le incrostazioni superficiali e quindi lavarle velocemente sotto acqua corrente fredda. Si devono cuocere in acqua fredda, in quantità sufficiente a coprirle con l'aggiunta di sale  nella misura di due cucchiaini ogni litro di acqua. Si devono cuocere  a pentola scoperta per un periodo variabile tra i 25 e 40 minuti. Una volta cotte si devono scolare bene e pelarle quando sono ancora calde, aiutandosi con una forchetta o con un coltellino. Per mantenere bianche le patate si tratta aggiungere nell'acqua di cottura un cucchiaio di succo di limone o di aceto. Mentre per migliorare il loro sapore si tratta di aggiungere un po' di latte nell'acqua di cottura. Mentre per fissare il contenuto di vitamina c si tratta di aggiungere un pizzico di zucchero insieme al sale

2) friggerle. Si tratta di eliminare la buccia quindi tagliare le patate come si preferisce, quindi metterle per almeno un'ora in acqua ghiacciata. Trascorso il tempo, far sgocciolare bene le patate dall'acqua e asciugarle. Versare in una pentola a bordi alti dell'olio d'oliva e scaldarlo molto bene, quindi versare la patate girandole spesso. Muoverle sempre e tenerle sul fuoco fino a quando risulteranno leggermente dorate.

3) cuocerle al forno.

Si fanno cuocere con la loro buccia in forno a 140 gradi dopo averle lavate e asciugate e racchiuse in un forno di carta di alluminio dopo aver bucherellato la superficie di ogni patata con una forchetta.La cottura, a secondo della grandezza delle patate, varierà dai 45 ai 60 minuti. 

Le patate si possono usare per preparare numerose ricette tra le quali ad esempio:

1) patate con la menta

Si tratta di pelare un chilo di patate quindi tagliarle a grossi spicchi. Nel frattempo portare ad ebollizione dell'acqua, appena si alza il bollore immergere le patate e lasciarle cuocere per 8 minuti. Quindi scolarle e metterle in una casseruola con dell'olio d'oliva e  due cucchiai di menta tritata finemente. Salare quindi far soffriggere le patate a fiamma bassa per circa 20 minuti almeno fino a quando saranno dorate. Una volta cotte togliere la pentola da fuoco e aggiungere una noce di burro crudo mescolando delicatamente  fino a farlo fondere. Volendo prima di servire è possibile cospargere con altra menta fresca finemente tritata

 

2) torta di patate con  fave e piselli      patate-2.jpeg

Si prepara mettendo a bagno in acqua ,il giorno prima, 250 grammi di fave secche e 250 grammi di piselli secchi. Successivamente si cuocioni in poca acqua insieme 400 grammi di patate sbucciate fino a quando si otterrà un composto disfatto ma non troppo liquido.

Mettere sul tavolo 200 grammi di farina di segale e aggungere una bustina di lievito, un pizzico di sale fino e 100 grammi di burro ammorbidito e tagliato a pezzetti. Impastare aggiungendo un poco di acqua freadda fino ad ottenere un impasto liscio e non eccessivamente duro. Dopo averlo lavorato per qualche minuto piegarlo in quattro e ripetere l'operazione per altre quattro volte, quindi farne un disco grande abbastanza da foderare il fondo ed i bordi di una tortiera leggermente unta di olio. La pasta dovrà sbordare tanto da poter rivoltare l'estremo contorno.

Passare al mulinetto sia le patate che i legumi, quindi aggiungere due uova e mescolare. Versare il coomposto sulla pasta messa nella tortiera rivoltando i bordi della pasta. Mettere in forno fino a quando la superficie avrà preso un bel colore dorato.

Appena tolta dal forno, far soffriggere 50 grammi di burro con salvia e rosmarino freschi e versare il soffritto sulla torta da servire calda.

Condividi post

Repost 0
Published by danyteacher
scrivi un commento

commenti