Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di Danyteacher
  • Blog di Danyteacher
  • : Descrivo spesso rimedi naturali per risolvere piccoli problemi, mi interesso anche di economia, diritto e scienze della finanza.Offro informazioni relative alla scuola, alle lingue straniere, la letteratura italiana e straniera e notizie su i grandi scrittori. Mi occupo anche di viaggi e film
  • Contatti
11 luglio 2011 1 11 /07 /luglio /2011 22:48

La chiusura di un conto corrente, sia bancario che postale, richiede una semplice procedura e sopratutto avviene nel giro di pochi giorni.

Modi per chiudere un conto corrente

Il conto corrente può essere chiuso utilizzando tre diversi modi.

Il primo recandosi personalmente presso lo sportello bancario o al banco posta dove si è aperto il conto corrente, il secondo sistema è quello di inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno alla banca o alla posta, mentre la terza forma di chiusura è quella di delegare una nuova banca o un uno bancoposta, dove si è deciso di effettuare una nuova apertura conto, che si occuperà di estinguere il conto in via telematica dopo aver fatto firmare un modulo prestampato.

La chiusura del conto può avvenire in qualunque momento senza dover sostenere spese di chiusura e senza essere soggetti a penalità; verranno addebitati le imposte di bollo che corrispondono a euro 8,55, i costi trimestrali di tenuta conto conteggiati fino alla data della chiusura, eventuali spese per deposito titoli ed possibili spese per invio dell'estratto conto di chiusura.

Prassi da seguire per chiudere un conto corrente

Dopo aver deciso quale metodo utilizzare per effettuare la chiusa del conto, come prima cosa ci si deve assicurare che il conto corrente non sia in rosso o meglio che non abbia un saldo negativo, altrimenti prima di pensare a chiuderlo si deve riportare il saldo a pareggio. Successivamente controllare che non ci siano operazioni in corso, come pagamenti o riscossioni.

A questo punto si deve chiedere l'eventuale chiusura del deposito titoli, la chiusura o il trasferimento di tutte le domiciliazioni di bollette luce, gas, acqua e telefono su un altro conto corrente, e ovviamente anche il trasferimento dell'accredito di stipendio o pensione.

Si consegnano quindi tutti gli assegni non utilizzati trattenendo la loro matrice, le carte di credito, il bancomat e ogni carta di pagamento in funzione, dopo averle tagliate a metà. Si passa quindi a chiedere il saldo conto e a sottoscrivere la richiesta di chiusura.

Se il conto corrente fosse cointestato, la richiesta e la sottoscrizione della chiusura deve essere fatta da entrambi gli intestatari.

La banca o la posta nel giro di sette massimo dieci giorni lavorativi, dalla data di richiesta, effettuerà la capitalizzazione degli interessi, detrarrà la ritenuta fiscale, le spese per tenuta conto, la quota di competenza dell'imposta di bollo e le spese per invio estratto conto, quindi estinguerà il conto inviando l'estratto presso l'abitazione dell'intestatario.

Se risultasse un saldo di chiusura a credito, l'importo verrà corrisposto tramite l'invio di assegno non trasferibile salvo il caso in cui si sia richiesto un postagiro o un giroconto bancario.

Se dall'estratto conto dovessero risultare incongruenze, si dovrà fare argomentazione scritta, spiegando e provando le incoerenze riscontrate.

bank card 8billets de 100 eurosbanca nationala a romaniei1 Bank of Italy 1 La Banca d'italia | Source | Author Franc rc | Date

Condividi post

Repost 0
Published by danyteacher - in Banca e Finanziamenti
scrivi un commento

commenti