Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di Danyteacher
  • Blog di Danyteacher
  • : Descrivo spesso rimedi naturali per risolvere piccoli problemi, mi interesso anche di economia, diritto e scienze della finanza.Offro informazioni relative alla scuola, alle lingue straniere, la letteratura italiana e straniera e notizie su i grandi scrittori. Mi occupo anche di viaggi e film
  • Contatti
2 agosto 2011 2 02 /08 /agosto /2011 08:56

Gli strumenti finanziari derivati sono dei contratti con i quali si promette di eseguire una prestazione legata all'andamento del prezzo di un altro bene finanziario che viene definito titolo sottostante.

Definizione di strumenti finanziari derivati

Gli strumenti finanziari derivati sono, quindi, legati a titoli sottostanti che possono essere di natura finanziaria come i titoli azionari, il tasso di interesse, il tasso di cambio, il valore di una certa valuta o anche di una materia prima, oppure possono essere di natura realistica come l'oro, il petrolio, il caffè e molto altro.

Sono stati istituiti con lo scopo di salvaguardare le imprese da ogni possibile rischio legato alle loro attività, come ad esempio il rischio di oscillazione dei prezzi delle materie prime, dei cambi e degli interessi.

I principali derivati sono i futures, i swaps, i forward e le opzioni. Da mercato dei derivati ne sono scaturiti altri, quali i forwars rate agreement, i warrants, i floor eccetera.

In Italia il mercato degli strumenti finanziari derivati è definito IDEM ed è gestito da Borsa Italiana. La decisione di effettuare una negoziazione di tali strumenti è motivata dal desiderio di voler bilanciare le eventuali perdite o guadagni del mercato, con i guadagni o le perdite dei derivati, considerati derivati di copertura. Spesso la negoziazione avviene anche per speculazione oppure per arbitraggio. In questo ultimo caso si verifica quando si sfrutta lo sbilanciamento tra il prezzo dei derivati con quello dei sottostanti, arrivando a vendere il bene sopravvalutato e acquistando quello invece sottovalutato, ottenendo in questo modo un profitto senza rischio.

Tipologie di strumenti finanziari

Lo Ias39, cioè il principio contabile internazionale mediante il quale si determinano le regole necessarie per valutare gli strumenti finanziari derivati, prevede la classifica degli strumenti finanziari derivati, dividendoli in quattro categorie:

1) attività e passività finanziarie evidenziate nel conto economico aziendale

2) investimenti

3) finanziamenti e crediti

4) attività finanziarie disponibile per effettuare vendite

Dal punto di vista contrattuale i derivati finanziari possono essere:

1) Future o Forward , vale a dire contratti con i quali le parti si scambiano un bene a una certa data stabilita, a un certo prezzo determinato al momento della stipula del contratto.

2) Options o meglio contratti con i quali l'acquirente versa un premio al venditore con lo scopo di avvalersi della facoltà di acquistare o vendere una determinata attività a un certo prezzo e data.

3) Swap, cioè un altro contratto derivato mediante il quale le due parti si accordano per scambiarsi tra loro, a una data stabilita, i flussi di cassa o i derivati creditizi.

I derivati negoziati su mercati regolari sono le opzioni, i warrants, i covered warrants, mentre sono derivati negoziati su mercati non regolamentari i Swaps e i Forward.

Contract LawCost controlCurrency chart

Condividi post

Repost 0
Published by danyteacher - in Borsa e Finanza
scrivi un commento

commenti

Derivati Finanziari 07/03/2012 15:44

Il discorso sui derivati finanziari è molto interessante poiché costituisce la forma d'investimento più moderna. Questo articolo offre sicuramente una presentazione molto efficace, da approfondire
personalmente.